Autori: 63 | Articoli: 254

 

Accedi Diventa un autore!

Login

Username *
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.
Nome e cognome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Chi siamoWhere  |  L'ideale  |  GovernanceVision  |  Partner  | Autori  

interviste

Oggi, nel 2018, se si pensa alle potenze economiche mondiali, si è soliti far riferimento alla supremazia occidentale. Se si pensa all’ascesa economica della Cina, si ha sempre un po’ di scetticismo, forse un po’ di paura, quasi come fosse impensabile che un Paese orientale possa avere un potere tanto grande.

Pubblicato in Economia
25 Lug 2018

Guerre nel mondo

Interrogativo banale: può l’uomo vivere in pace?

Se la storia ci ha insegnato qualcosa, sappiamo bene che la risposta è no. Nonostante questo, viviamo in un’epoca in cui le grandi guerre sono state idealmente bandite, grazie ai Trattati internazionali, grazie alle unioni tra Stati, le politiche accomodanti.

Pubblicato in Società

Inutile prendersi in giro: l’unico vero risultato delle elezioni 2018 è la non vittoria di tutti. 

Ancora una volta, l’Italia dimostra di essere un Paese fortemente diviso, con la mente confusa dalle promesse politiche dei vari soggetti candidati.

Pubblicato in Società

Il 28 dicembre 2017, il Presidente della Repubblica ha, con decreto, sciolto le Camere, rendendo così necessarie delle nuove elezioni. 

Mattarella non ha però, in realtà, anticipato di molto i tempi: la legislatura volgeva al termine e sarebbe morta di morte naturale il 15 marzo 2018. 

Pubblicato in Società

Qualcuno di voi ricorda Kill Bill Vol. II? Si tratta di un film del 2004 di Quentin Tarantino. E' il secondo capitolo dell'omonimo film, Vol. I . 

Nel finale, quello che viene indicato come il cattivo del film, Bill (un David Carradine versione Killer), riflette ad alta voce sui Supereroi. In particolare paragona Beatrix Kiddo (una vendicativa Uma Thurman) a Superman.

Pubblicato in Società

Come amministratore di Human Europe Capital ho ritenuto opportuno pubblicare questo breve "articolo di lancio" delle sezioni POESIA - NARRATIVA - INTERVISTE - MEDICINA, tratto da un mio precedente lavoro.

Imposterò lo scritto su due livelli separati, il primo riguardante le scelte che hanno motivato l'inserimento delle categorie INTERVISTE-MEDICINA ed un secondo paragrafo per ciò che riguarda la POESIA e la NARRATIVA.

Per fare questo, comincerò dal principio; ma non temete, sarò breve e conciso...

Pubblicato in Poesia

Siamo noi la generazione dei Millennials, quelli nati tra il 1980 e il 2000. Quelli che oggi hanno tra i 15 e i 35 anni. Sono la generazione Y. 

Per le generazioni precedenti sono sono quelli che: "Ci vediamo su Skype?” “Si, ma prima faccio un check su Instagram e un like su Facebook”. 

Pubblicato in Società

È un martedì pomeriggio afoso in quel di Bologna. Mi dirigo verso il centro della città, in via Oberdan, a trovare un esperto allenatore di basket. Marco Munzio, con il quale ho avuto il piacere di lavorare lungo tutta la stagione sportiva 2016-2017, ha allenato durante la passata annata il gruppo under18 della BSL San Lazzaro e il team “Bologna Airlines” con il quale ha centrato una storica promozione dalla Prima divisione. Appena arrivato in azienda, Marco mi presenta subito ai colleghi con molta cortesia, caratteristica che da sempre lo contraddistingue sia fuori che dentro al rettangolo di gioco.

Pubblicato in Interviste

L’idea di intervistare Ivan è nata come un vero e proprio fulmine a ciel sereno. Lo conoscevo da diversi anni, più precisamente dal giorno in cui venne ad istruire noi studenti di un liceo scientifico in provincia di Bologna riguardo al concetto intrinseco di moneta. La semplicità descrittiva di Ivan è il suo punto di forza indiscusso e la maestria con la quale trattò un tema macroeconomico sconfinato, quale appunto la moneta, utilizzando dei semplici pezzetti di carta bianchi fu per me illuminante.

Pubblicato in Interviste

Seconda parte: La crisi tricolore per punti salienti

 

Per parlare della crisi italiana del post 2008, non possiamo non citare una data fondamentale. L’11 dicembre del 2001 viene ufficialmente ammessa nella WTO, l’Organizzazione mondiale del commercio, la Cina. Cosa c’entra la Cina con l’Europa e l’Italia in particolare?

C’entra parecchio, in realtà…

Pubblicato in Economia

inglese francese  spagnola  tedesca  portoghese  norvegese  albanese  mandarino  cantonese  giapponese  arabo  russia  coreasud  coreanord
Chi siamo | Autori