Autori: 54 | Articoli: 221

 

Accedi Diventa un autore!

Login

Username *
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.
Nome e cognome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Chi siamoWhere  |  L'ideale  |  GovernanceVision  |  Partner  | Autori  

libreria giurisprudenza

14 Gen 2019

Unioni Civili: divorzio per coppie omosessuali

Scritto da

L'unione civile è un istituto previsto dalla legge 20 maggio 2016 n. 76 cd. Legge Cirinnà, che consente a due persone dello stesso sesso di costituire una formazione sociale analoga a quella del matrimonio. Di fatti, analizzando il testo di legge, si può notare che l'unione civile "ricalca" la disciplina dei diritti e doveri che sono propri del matrimonio, talvolta addirittura con rinvio espresso alle norme che lo regolano.

In virtù di quanto previsto dalla Legge n. 76/2016, anche quindi in caso di unione civile, ciascuno dei partner è libero di chiedere il divorzio, in qualsiasi momento, anche se l'altro non è d'accordo.

Ma vediamo come si formalizza lo scioglimento del legame, passaggio necessario, poichè rispetto a quanto previsto per il matrimonio, non è necessario procedere alla preliminare separazione, per poi passare al divorzio.

Per dettato di legge, è sufficiente che i partner comunichino all'ufficiale di stato civile l'intenzione di dividersi. Questo anche disgiuntamente.

Espletato questo primo step e trascorsi tre mesi, è possibile proporre domanda di divorzio.

A questo punto, le "strade" per divorziare, vanno ad incanalarsi nelle classiche previste dal vigente ordinamento per il matrimonio e quindi sono tre: avanti il Giudice in Tribunale, davanti al Sindaco (in Comune) oppure ricorrendo alla negoziazione assistita, tramite i difensori.

Si rappresenta che in caso in cui si ricorra al Tribunale, il ricorso potrà riguardare sia un caso di divorzio consensuale che un caso di divorzio giudiziale.

In tutti gli altri casi e quindi la dichiarazione in Comune avanti all'ufficiale di stato civile e l'accordo di negoziazione assistita, avanti ai difensori, presuppongono necessariamente un "preliminare" accordo tra i partner dell'unione.

Sono per altro previsti alcuni casi in cui l'unione civile si scioglie "automaticamente" e cioè i casi in cui il partner muoia o venga dichiarata la sua morte cd. presunta. O ancora, è previsto il caso in cui venga rettificato il sesso da parte di uno dei due partner.

Si segnala, per compiutezza, che al contrario di quanto avviene per il matrimonio, per le coppie unite da unione civile non è possibile chiedere scioglimento in maniera "semplificata" in caso di mancata consumazione del rapporto sessuale.

Le norme che regolano il diritto al mantenimento del coniuge "debole" economicamente sono applicabili anche ai partner dell'unione civile. Ove le parti non raggiungano accordi consensuali in merito, il Tribunale che con sentenza pronuncierà lo scioglimento dell'unione civile, tenuto ovviamente conto delle condizioni economico patrimoniali dei partner, potrà disporre un obbligo di corrispondere un assegno di mantenimento, quando uno dei due oramai ex coniugi non abbia mezzi adeguati o comunque non può procurarseli per ragioni oggettive.

divorce 2753151 960 720

Human Europe Capital è un sito di lettura. I professionisti e gli appassionati di una disciplina possono pubblicare i loro studi, le loro riflessioni e i loro racconti.

E’ un generatore di idee e di spunti di riflessione. Gli articoli nelle materie indicate possono essere tecnici o generalisti. Per addetti ai lavori o per tutti.

Human Europe Capital siamo tutti noi uniti. Anche con pensieri e idee diverse.

Per info:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

human logo

Carlotta Toschi

Avvocato in Bologna, si occupa prevalentemente di diritto penale ed è cultrice di diritto europeo dell'immigrazione presso la facoltà di Giurisprudenza, università di Modena - Reggio Emilia.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Mediazione penale minorile

inglese francese  spagnola  tedesca  portoghese  norvegese  albanese  mandarino  cantonese  giapponese  arabo  russia  coreasud  coreanord
Chi siamo | Autori