Autori: 52 | Articoli: 212

 

Accedi Diventa un autore!

Login

Username *
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.
Nome e cognome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Chi siamoWhere  |  L'ideale  |  GovernanceVision  |  Partner  | Autori  

libreria economia

14 Set 2018

Calma e sangue freddo

Scritto da

Il mercato azionario statunitense (S&P 500), proprio come le temperature, ha registrato un nuovo massimo. Tale andamento si deve non solo alle dichiarazioni piuttosto “dovish” del presidente della Banca Centrale USA, Powell, ma anche al crescente ottimismo degli investitori circa una soluzione dei conflitti commerciali a livello mondiale, alimentato dall’intesa preliminare tra USA e Messico per la rinegoziazione dell’Accordo nordamericano di libero scambio (NAFTA).

Eppure, nonostante l’ottimismo, la situazione tra USA e Cina potrebbe nuovamente aggravarsi poiché in settembre si deciderà se imporre dazi all’importazione del 25% sulle merci cinesi per ulteriori 200 miliardi di dollari. Da tempo la Cina cerca di prepararsi alle probabili conseguenze congiunturali negative adottando specifiche misure sia in ambito fiscale che monetario, tra cui l’adozione di una linea più accomodante nel settore immobiliare, la riduzione dei requisiti minimi di riserve obbligatorie delle banche e il sostegno alla concessione di prestiti. Per raggiungere gli obiettivi politici ed economici, tuttavia, saranno necessari interventi più decisi nel secondo semestre 2018, come sostiene anche la Commissione per lo sviluppo e le riforme cinese.

america 3582772 1280

Dall’analisi dei dati globali emerge un andamento congiunturale eterogeneo: la solida crescita negli USA compensa l’indebolimento dei dati provenienti da Europa, Giappone e alcuni Paesi emergenti. Se si esclude l’impatto evidente su alcuni indicatori del sentiment macroeconomico, le attese ripercussioni negative della guerra commerciale avviata dagli Stati Uniti sull’economia a livello complessivo per ora non sono visibili. Nel secondo semestre 2018, infatti, a livello globale si prevede ancora un’espansione moderatamente superiore al potenziale. Si registra inoltre un rialzo dell’inflazione mondiale, alimentato dal rincaro del petrolio e dall’accelerazione della crescita salariale (in Giappone le retribuzioni reali aumentano al ritmo più sostenuto da 21 anni). In tale contesto, prosegue la normalizzazione della politica monetaria delle principali Banche Centrali.

Dobbiamo temere “una doccia fredda” dopo le calde temperature estive? I mercati finanziari internazionali sembrano essersi adattati alle dispute commerciali in atto tra gli USA e il resto del mondo, con l’indice della volatilità sceso ai minimi da gennaio, ma al momento sembrano non avere una direzione precisa.

In ogni caso, se si verificasse un’escalation delle tensioni commerciali, i premi per il rischio, potrebbero aumentare.

Azionario europeo: +

– Nonostante il recente aumento dell‘incertezza politica (parola chiave: Italia) e il lieve peggioramento degli indicatori congiunturali, tali parametri restano ancora in linea con una crescita economica solida, diffusa e superiore al potenziale.

– Il costante aumento dell’occupazione e la crescita più sostenuta dei salari sostengono i consumi privati e potrebbero quindi determinare un nuovo rialzo dell’inflazione core. 

Azionario USA: +

– L’economia USA, attraversa una fase di forte espansione ed è prossima alla piena occupazione. La situazione favorevole sul mercato del lavoro e le prospettive positive circa la crescita dei redditi influiscono sulla fiducia dei consumatori, che secondo il Conference Board in agosto ha raggiunto un nuovo massimo ciclico

– I tassi bassi e la politica monetaria espansiva della Fed hanno contribuito all‘aumento delle valutazioni dell‘azionario USA, che ora si attestano su livelli elevati. Di conseguenza, si riduce il potenziale di rendimento a lungo termine. 

 

Human Europe Capital è un sito di lettura. I professionisti e gli appassionati di una disciplina possono pubblicare i loro studi, le loro riflessioni e i loro racconti.

E’ un generatore di idee e di spunti di riflessione. Gli articoli nelle materie indicate possono essere tecnici o generalisti. Per addetti ai lavori o per tutti.

Human Europe Capital siamo tutti noi uniti. Anche con pensieri e idee diverse.

Per info:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

human logo

Alessio Grazia

Classe 1986, frequenta il liceo Righi e poi la facoltà di Sociologia e Scienze Criminologiche per la Sicurezza a Forlì, proseguendo la specializzazione a Mantova, presso l'istituto CRINVE. Focalizzato sulle materie finanziarie, svolge l'attività di Consulente presso Allianz, per materie di investimento, risparmio e previdenza.

Socio del Club Rotary Bologna Est di cui sarà Consigliere nell'annata 2018/19, Socio Onorario del Rotaract Club Bologna Est, tennista (ex) professionista, adora lo sport, il cinema e le cravatte. Anche le pappardelle al cinghiale.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

inglese francese  spagnola  tedesca  portoghese  norvegese  albanese  mandarino  cantonese  giapponese  arabo  russia  coreasud  coreanord
Chi siamo | Autori