Autori: 43 | Articoli: 149

Accedi Diventa un autore!

Login

Username *
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.
Nome e cognome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Chi siamoGovernance |    Vision  |   Partner   |  Autori  

libreria giurisprudenza

Giurisprudenza

Lo status d'invalidità prevede, anche ai fini della guida,l'accertamento dell'efficienza degli arti e l'esclusione di patologie invalidanti, che possano compromettere la sicurezza, sia essa intesa attiva che passiva, nell'atto della guida del mezzo.

Il diritto alla rivalsa (o alla surrogazione) nel contratto di assicurazione è il diritto dell'assicuratore di agire nei confronti del responsabile del sinistro stradale (l'assicurato) per recuperare le somme pagate a terze persone danneggiate a titolo di risarcimento; l'assicuratore pagando i danni subiti da terze persone si surroga nei diritti di queste nei confronti dell'assicurato.

Il DDL Fiano ha introdotto nel nostro ordinamento il reato di propaganda del regime fascista e nazifascista, approvato dalla Camera dei deputati con 261 voti a favore, 122 no e 15 astenuti. Il testo di legge, che ora andrà al Senato in seconda lettura, non punisce le opinioni o la ricerca storica ma i comportamenti di ispirazione fascista" come ha spiegato in aula il relatore Walter Verini.

Stealthing, dal verbo inglese il cui significato è “nascosto”, non è solo un’amabile modalità di combattimento di uno sparatutto, bensì, nell’ultimo anno, una pratica che va via via crescendo e che va a far ricadere sulla persona che lo subisce una serie innumerevole di situazioni negative.

Il reato di stalking, introdotto in Italia nel lontano febbraio del 2009, consiste nel porre in essere condotte reiterate di minaccia o molestia in modo da provocare nella vittima «un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l'incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona legata da relazione affettiva, ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita". Il termine che deriva dall'inglese to stalk (cioè fare la posta, braccare, pedinare) e indica la condotta di soggetti che pongono in essere comportamenti persecutori nei confronti di una persona da cui sono ossessionati.

L’estate è tornata e ancora una volta ed il sole ha finito per avere l’ennesimo particolarissimo influsso sulle persone che già il buon Camus descriveva ne “L’ étranger”.

Si sono liberati infatti diversi istinti sopiti e di cui sul piano nazionale non si sentiva da un po’, almeno a mio parere, con tale risonanza e ancora di più, forse, con quella che appare come una sfida a determinate conquiste: una decisamente risalente ed una abbastanza recente o che a quanto pare non si può leggere come conquista, ancora.

La normativa di riferimento si chiama "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali" (c.d. Collegato ambientale) ed è entrata in vigore il 2 febbraio dello scorso anno.

Dopo oltre venti anni, la Cassazione supera il classico orientamento circa il mantenimento che collegava la misura dell’assegno in favore del coniuge debole al parametro del tenore di vita matrimoniale.

Con la sentenza n. 11594/2017, sono state letteralmente rivoluzionate le regole circa la quantificazione dell'assegno di mantenimento. 

Il Revenge Porn, ossia il postare immagini o video di momenti intimi a seguito di uno screzio o di una separazione in modo da punire un soggetto della coppia, è un fenomeno in pericolosa crescita e a nulla o a poco sono serviti gli strumenti adottati sino ad oggi, infatti i casi di suicidio a seguito di una reputazione distrutta saltano agli occhi sulle copertine delle testate giornalistiche di tutto il paese come anche di tutto il mondo; la rete infatti pullula di siti come anche di gruppi su Facebook dove vengono scambiate senza alcun consenso immagini di questo tipo.

Sovente accade che, nei rapporti intercorrenti tra conduttore e locatore di un immobile (nel dettaglio in caso di contratti di locazione a uso abitativo, regolarmente registrati), il conduttore / inquilino, non paghi più i canoni dovuti al proprietario. Quali tutele, quindi, per legge, sono concesse al proprietario? 

Il datore di lavoro è tenuto a preservare l’integrità fisica e morale del dipendente, pertanto ha l’obbligo di adottare tutte le misure necessarie affinché il lavoratore non veda compromesso il proprio diritto all’integrità fisica e morale, pertanto alla propria dignità umana ed al proprio diritto - in un certo senso - a "realizzare se stesso" e "se stesso con gli altri" attraverso il proprio lavoro.

Spesso, chi si occupa di diritto matrimoniale osserva, nei casi di separazione e divorzio, porre in essere da parte dei coniugi, l'uno contro l'altro, una serie di azioni finalizzate all'unico scopo di alienare i figli dall'altro genitore. I mass media si sono notevolmente sforzati al fine di migliorare la consapevolezza del loro target circa il problema, è noto, dei genitori divorziati.

Nel nostro ordinamento, l'attività della prostituta o escort, dal punto di vista penale, costituisce attività lecita. Quasi tutti i Comuni italiani, tuttavia, prevedono una pesante sanzione amministrativa in caso di esercizio della prostituzione in strada: a essere punita non è, quindi, la prostituzione in sè, ma comportamenti specifici.

Con decreto del Ministro dell’interno 12 maggio 2011 n. 103 contenente "la definizione delle caratteristiche tecniche degli strumenti di autodifesa che nebulizzano un principio attivo naturale a base di Oleoresin Capsicum e che non abbiano attitudine a recare offesa alla persona” (Gazzetta Ufficiale 8 luglio 2011, n. 157, in vigore il 9 gennaio 2012)

Una delle questioni maggiormente problematiche in diritto di famiglia è quella di dirimere i conflitti che sorgono tra i coniugi per le decisioni in merito alle spese straordinarie dei loro figli e cioè quelle che non rientrano nell'ordinario assegno mensile, stabilito dal Giudice civile nelle cause di separazione e divorzio.

La stagione invernale, ormai alle porte, rappresenta sempre un’occasione per trascorrere delle piacevoli giornate sulla neve. Gli appassionati dello sci (in tutte le sue declinazioni) sanno quanto esso regali emozioni e divertimento, ma anche quali insidie possa riservare.

La prostituzione risulta attività contraria alla morale pubblica e al buon costume ma non socialmente pericolosa. Lo ha decretato la Cassazione, con la sentenza n. 38701 del 23 settembre 2014.

La normativa prevista dalla legge n. 363 del 24 dicembre 2003, entrata in vigore a partire dal 2004 ha introdotto norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo.

inglese francese  spagnola  tedesca  portoghese  norvegese  albanese  mandarino  cantonese  giapponese  arabo  russia  coreasud  coreanord
Chi siamo | Autori